Raccolta deleghe

Siamo un gruppo di azionisti di minoranza di CapeLive intenzionati ad aggregare altri azionisti allo scopo di far sentire la nostra voce alla prossima assemblea del 10 Febbraio 2010 (CfrProspetto Informativo per maggiori informazioni).

Non siamo in alcun modo correlati con il Management - attuale o passato - della società, ma siamo interessati a creare una governance che consenta di fare chiarezza sulle scelte passate, ma sopratutto di consentire lo sviluppo della società e la valorizzazione del nostro investimento.

Proponiamo pertanto una sollecitazione di deleghe, ai sensi dell'Art. 136 del Testo Unico della Finanza.

Il soggetto Promotore, ovvero colui che promuove l'iniziativa e ne è responsabile, è il Prof. Gianfranco d'Atri (CfrProspetto Informativo per maggiori informazioni)

Le nostre proposte di deliberazione sono le seguenti:

PARTE ORDINARIA

A.1.1. Proposta n.1 del Promotore (relativa all'unico punto all'Ordine del Giorno)

Determinare in massimo 9 (nove) il numero dei Componenti del Consiglio di Amministrazione.”

A.1.2. Proposta n.2 del Promotore (relativa all'unico punto all'Ordine del Giorno)

Determinare la durata in carico del consiglio di amministrazione sia determinata in 3 esercizi, con scadenza alla data dell'assemblea che sarà convocata per l'approvazione del bilancio al 31 dicembre 2013.”

A.1.3. Proposta n.3 del Promotore (relativa all'unico punto all'Ordine del Giorno)

Proposta unitaria del promotore Prof. Gianfranco d'Atri:

a)determinare il compenso lordo singolarmente dovuto ad ogni componente del Consiglio di amministrazione in Euro 20.000,00 in ragione d'anno, oltre al rimborso delle spese sostenute per lo svolgimento della carica;

b)assegnare al Presidente del Consiglio di Amministrazione una indennità di carica aggiuntiva pari ad Euro 10.000,00 in ragione d'anno;

c)assegnare al Presidente del Comitato per il Controllo Interno una indennità di carica aggiuntiva pari ad Euro 5.000,00 in ragione d'Anno;

d)attribuire ad ogni membro dei comitati eventualmente istituiti in seno al Consiglio di amministrazione - ai sensi del Codice di Autodisciplina di Borsa italiana - una indennità di carica aggiuntiva pari ad Euro 2.000,00 in ragione d'anno;

e)demandare al Consiglio di Amministrazione – previo parere vincolante dei Consiglieri indipendenti - la determinazione dell'ulteriore compenso da attribuire all'Amministratore Delegato.

A.1.4. Proposta n.4 del Promotore (relativa all'unico punto all'Ordine del Giorno)

ASTENUTO


PARTE STRAORDINARIA

Contrari alla proposta del Consiglio di Amminstrazione (Cfr. Prospetto Informativo per maggiori informazioni)

Pagine secondarie (3): Obiettivi Perchè Promotore